ATTILIO TORRESINI

Venezia 1884 – Roma 1961

Veneziano di nascita e di formazione artistica, Attilio Torresini apprende la tecnica scultorea dal padre, abile marmoraro. Dopo il conseguimento del diploma presso l’Accademia di Belle Arti della sua città, nel 1914 si stabilisce a Roma riuscendo ad ottenere in affitto uno studio a Villa Strohl-Fern, dove ritornerà dopo il conflitto e che lascerà solo negli ultimi anni di vita.

Espone alle Biennali di Roma; con il gesso “Arianna dormiente” partecipa alla Fiorentina primaverile del 1922. Tra il 1924 e il 1925 lo scultore si reca ad Anticoli Corrado per fare visita all’amico Felice Carena e in quella occasione conosce la modella Angela Colasanti (1902-1988). Prima modella prediletta e poi moglie dell’artista, i due si sposano nel 1927, la giovane e affascinante donna è immortalata da Torresini in numerose opere. Nel 1926 è presente alla XV Esposizione di Venezia, e nello stesso anno La dormiente e Testa muliebre sono scelte da Margherita Sarfatti per la I Mostra del Novecento italiano. Ancora la Sarfatti lo invita alla mostra romana dei “Dieci artisti del Novecento italiano” in occasione della XCIII Esposizione Amatori e Cultori del 1927.  Tra il 1928 e il 1930 partecipa alla XVI e XVII Biennale di Venezia, alla I Mostra del Sindacato laziale a Roma, alla II Mostra del Novecento italiano a Milano. Partecipa in seguito alle maggiori mostre italiane e ha una sala personale alla IV Quadriennale del 1943. Il suo lavoro, frattanto, si è orientato verso una maggiore severità arcaizzante. Nel 1965 la IX Quadriennale allestisce una retrospettiva con un gruppo di bronzi realizzati tra il 1958 e il 1962 .Tra gli scultori attivi a Roma tra le due guerre è certamente il più vicino alla svolta “purista” dei pittori della prima fase della scuola romana. La poesia intima, garbata, dei suoi ritratti e dei suoi nudi configura una struttura compositiva libera sia dai residui delle stilizzazioni Liberty sia da ogni tipo di retorica monumentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.