1941

La Galleria di Roma presenta, tra le varie mostre una collettiva di artisti romani e le personali di Enrico Prampolini e Leonetta Cecchi Pieraccini.

GENNAIO Con una “Mostra di disegni si inaugura la sala delle “Mostre d’arte alle Terme” in piazza S. Bernardo 101 istituita dalla Unione provinciale dei professionisti e degli artisti e dal Sindacato fascista belle arti di Roma. Lo scopo di questa iniziativa, spiega Orazio Amato nella presentazione in catalogo, è quello di “favorire contatti sempre più pratici, facili e vivi tra artisti e pubblico”. Tra gli artisti che espongono, BartoliBartoliniMirkoCavalliCapogrossiFerrazziGuttuso,Pirandello. Successivamente nelle stesse sale terrà un’importante personale Fausto Pirandello.

8 MARZO A Milano, nella Pinacoteca di Brera, si inaugura la Mostra di disegni contemporanei promossa dal Centro di azione per le arti il catalogo è edito da “Corrente”. Tra gli artisti partecipanti, tra i più rappresentativi della situazione artistica nazionale, troviamo anche Bartolini e Mirko. Nella Pinacoteca di Brera Antonino Santangelo, in collaborazione con “Corrente”, organizza un’importante antologica di Scipione.

24 MAGGIO A Milano, nel Palazzo dell’Arte, si inaugura la IIIa Mostra del Sindacato nazionale fascista belle arti. Nella sezione riservata al Lazio troviamo BartoliniFrancalanciaPirandelloFerrazziCeracchini, Monti, Trombadori, Savelli.

15 LUGLIO Viene abbattuto il ponte di ferro ai Fiorentini.

11 DICEMBRE A piazza Venezia Mussolini annuncia la guerra agli Stati Uniti d’America.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *